Su Betrally arriva il Bitcoin

Nuovo metodo di deposito e prelievo su Betrally

Betrally da pochi giorni ha inserito come metodo di pagamento e di prelievo il Bitcoin, scopriamo insieme di cosa si tratta per quelli che non lo sanno ancora.

La nuova era del Bitcoin

Il Bitcoin sta davvero cambiando il mondo dell’economia. Una nuova criptovaluta che ha veramente rivoluzionato la finanza e che potrebbe influenzare il futuro. Dal 2009 questo nuovo sistema ha iniziato ad insediarsi sul web, dunque in circa dieci anni pagamenti e transazioni hanno subito un notevole cambiamento. La criptovaluta è nata da un’idea di Satoshi Nakamoto, uno pseudonimo dell’inventore o del gruppo che ha ideato questo nuovo sistema.

Nakamoto ha stabilito determinate regole e il suo valore cambia in base al rapporto tra domanda ed offerta. Il cambiamento è stato epocale e ha portato un nuovo modo di intendere tutti i tipi di transazioni. Molti economisti hanno sollevato alcuni dubbi a riguardo, ma ovviamente ci sono vantaggi e svantaggi. Negli ultimi mesi i Bitcoin sono utilizzabili su Betrally: ecco quali sono le novità e come cambierà anche il modo di scommettere online.

Che cosa è una criptovaluta?

Prima di iniziare a spiegare che cosa è un bitcoin, analizziamo il termine criptovaluta. Queste valute rientrano nei mezzi di scambio, come può essere una classica moneta. Ma in questo caso si deve attuare un processo di crittografia. Questo processo serve per poter controllare tutte le operazioni finanziarie e le transazioni, ma soprattutto la creazione di nuove monete. Infatti le criptovalute sono presenti in numero limitato. Ma qual è la differenza rispetto alle classiche monete internazionali? Nel primo caso le monete vengono gestite dai Governi, con la stampa di nuovo denaro in caso di necessità. Le criptovalute non sono controllate, ma soprattutto non hanno un processo di svalutazione.

Questo concetto è molto importante: il denaro classico rischia il processo di svalutazione, mentre una criptovaluta, proprio per via del suo limite, non corre questo rischio. La prima di una lunga serie è proprio il Bitcoin, creato nel 2009. Da quel momento in poi sono nate diverse criptovalute, come ad esempio Etherum, Ripple, NEM e tante altre ancora. Nel mercato attuale si stimano più di 100 tipi di cryptocurrencie. Al momento il numero è molto limitato, ma comunque ci sono tantissime novità a riguardo. In ogni caso il Bitcoin è la più conosciuta e nel mondo iniziano ad essere riconosciuti i pagamenti direttamente tramite questa criptovaluta.

Che cosa è un Bitcoin?

Partiamo dal presupposto che questa moneta non esiste fisicamente. Un concetto che può sembrare strano, ma che comunque fa capire come sta cambiando il mondo dell’economia. Ogni valuta ha il suo valore e lo scambio, come ha confermato il suo inventore, avviene attraverso le reti peer-to-peer. Questo termine non è nuovo per chi frequenta il mondo di internet: le reti p2p sono utilizzate per lo scambio e la condivisione. Nel 2009, quando fu inventato, non ottenne il successo sperato. Qualche anno dopo il Bitcoin singolo valeva soltanto due euro. Ad oggi il suo valore è cresciuto in modo esponenziale. Un cambiamento davvero epocale, considerando che il numero di Bitcoin che viene prodotto annualmente diminuisce.

Ma che cosa cambia dai diversi metodi di pagamento classici? Ogni moneta ha un codice identificativo ben preciso, che permette ai possessori di spenderla una volta soltanto. In questo modo possono essere evitate truffe e raggiri. Un’altra peculiarità molto particolare è l’assenza di un istituto di credito bancario in grado di gestire il Bitcoin: in questo modo la moneta non è soggetta ai cambiamenti che può portare l’economica. Esiste una Bitcoin Foundation, ma non questa non interviene in nessun modo sul valore.

Come si acquista un bitcoin

Una delle domande più frequenti è ovviamente la seguente: come e dove si acquista un Bitcoin? Per poter iniziare è necessario crearsi un portafoglio virtuale direttamente sul sito dedicato: il software è gratuito e permette a tutti di iniziare a generare Bitcoin. Ma come si attua questo processo? Bisogna attuare l’operazione di mining, che permette ai propri computer di risolvere dei complessi calcoli.

L’operazione può essere infruttuosa e il dispendio di energia che si attua potrebbe portare a molte spese. Esistono anche delle soluzioni alternative, come ad esempio dei pool determinati con altri utenti, in modo tale da suddividere il lavoro. È possibile anche comprare dei bitcoin già esistenti, tramite delle transazioni. Inoltre ci sono anche dei metodi alternativi: l’acquisto di miner appositi, ovvero dei circuiti specifici che vanno integrati al computer. Questi miner faranno il lavoro di estrazione dei bitcoin.

Pro e contro dei Bitcoin

Vediamo ora quali sono i pro e i contro dei bitcoin. In primo luogo non ci sono speculazioni finanziarie, dovute ai mercati e alle banche. Sappiamo come i movimenti tra istituti possono influenzare molto il valore e il potere d’acquisto di una determinata moneta. Di conseguenza non c’è il rischio di inflazione, dovuto anche alla presenza limitata. Esiste un trattato internazionale che blocca ad un determinato numero la quota di questa criptovaluta.

Inoltre abbiamo notato come molti negozi o grandi imprese abbiano cambiato il loro modo di utilizzare la moneta: è infatti possibile pagare in bitcoin e avere delle classiche transazioni finanziare con questo tipo di criptovaluta. Ci sono ancora molti dubbi sulla sicurezza: molti non sono d’accordo sugli utilizzi. Una moneta simile potrebbe essere anche utilizzata in maniera errata, ma ovviamente i pareri sono sempre contrastanti.

Come si effettuano le scommesse con i bitcoin?

I Bitcoin hanno subito una crescita esponenziale in questi ultimi anni. Infatti anche i siti di scommesse come Betrally hanno iniziato ad utilizzare questo tipo di monete. Ma come si può effettuare una scommessa con i Bitcoin? Una volta effettuato il login bisogna selezionare il metodo di pagamento, in questo caso i bitcoin. Il trasferimento verrà però fatto con la moneta corrente, in questo caso l’euro. Una volta terminata l’operazione sarà possibile iniziare a scommettere senza nessun problema. Fate sempre attenzione a tutti i passaggi: se ci sono dubbi è meglio chiedere informazioni all’assistenza dedicata.

Come si preleva una vincita?

Appena effettuata la giocata è il momento di aspettare l’esito e capire se vincente. Una volta che abbiamo un determinato budget e siamo pronti a prelevarlo, dobbiamo procurarci un sito che trasforma la criptovaluta in euro e viceversa. Ci sono diversi siti che possono effettuare queste operazioni, in modo tale da completare il passaggio senza nessun tipo di problema.

Si effettua il login classico e si richiede un pagamento direttamente in bitcoin. Al momento della richiesta verrà effettuato il cambio tra i bitcoin e la moneta corrente. Per essere portato a termine, il pagamento deve essere effettuato da un sito intermediario. Ci possono volere circa due giorni lavorativi, ma in molti casi il pagamento avviene in tempo reale. Ricordiamo che il Bitcoin, come tutte le valute, è una moneta volatile.

Betrally e Bitcoin, un binomio vincente

Una delle tantissime novità messe in atto da Betrally è proprio il pagamento tramite Bitcoin. Infatti il sito di scommesse mette a disposizione dei propri utenti un nuovo metodo, quello delle criptovalute. Chi vuole investire tramite questa criptomoneta può farlo senza nessun tipo di problema, sfruttando al meglio gli strumenti messi a disposizione. Il deposito e il prelievo, ma anche tutte le operazioni di trasferimento denaro, sono attuabili direttamente tramite i Bitcoin. Tutte le operazioni possono essere effettuate tramite questo nuovo metodo di pagamento, in modo tale da rendere più sicure tutte le transazioni che vengono effettuate sia in entrata che in uscita.

BETRALLY REGISTRAZIONE SUPER VELOCE

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (9 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...